Locanda Al Castello

 

La nostra storia

 
L’albergo la Locanda è stato ricavato da un antico monastero costruito nella prima metà dell’800. Le mura del castello sono ricoperte da un delizioso mantello di edera; la struttura sorge alle pendici di una collina che domina il centro storico della cittadina friulana. Nacque per volontà della congregazione dei gesuiti che trascorrevano in questa residenza estiva, periodi di riposo e meditazione in un contesto verdeggiante. Qui i religiosi approfondivano gli studi filosofici e si dedicavano alla ricerca spirituale.
 
 
 
 

Villa Betlemme

La Locanda Al Castello a Cividale del Friuli evoca ancor oggi il forte legame con la Città Santa. Il monsignor Costantini di Cividade catturato dal fascino e dalla bellezza dei maestosi palazzi erti a Betlemme ammirati durante un pellegrinaggio, impose l’architettura del castello traendo ispirazione dalla città palestinese. Non a caso gli venne attribuito il nome di “Villa Betlemme”. Realizzò una struttura volta all’ospitalità, circondata dalla natura incontaminata con un panorama a dir poco incantevole.
 
Locanda al castello Cividale del Friuli
 
 
albergo prestigioso
 
 

Da locanda ad albergo prestigioso

Dal diario della riunione dei padri gesuiti del 15 ottobre 1924 si evincono le testuali parole: “Prospettata l'opportunità di vendere la villa di Betlemme in Cividale, ereditata da mons. Costantini non si lasci passare opportuna occasione di venderla con vantaggio”. Fu così che tale proprietà passò per decenni di famiglia in famiglia. Nel 1960 considerato il prestigio e la posizione privilegiata, il castello fu restaurato e trasformato in locanda. La famiglia Balloch, attuale proprietaria, ha ampliato l’offerta dei servizi creando un albergo.